Olmo

olmoNOMI BOTANICI
Ulmus campestris

Appartiene alla famiglia delle Ulmaceae.

NOMI COMMERCIALI
Ulme, Jeldulme, Germania
Orme champètre, ormeau, Francia
Smooth-leaved Elm, Gran Bretagna

AREALE DI CRESCITA
L'olmo campestre è tipico della fascia temperata europea, ed è diffuso dalla Scandinavia al Nord Africa.

CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
Alburno e durame sono nettamente differenziati; il primo è stretto e di colore grigio giallastro. Il durame è bruno rossastro o bruno scuro con una certa tendenza ad iscurirsi ulteriormente se esposto all'aria.
Ha tessitura media o grossolana con fibratura per lo più diritta.
E' un legno duro, mediamente pesante. t. molto resistente alla pressione ma meno alla trazione; è sufficientemente elastico. E' durevole anche immerso in acqua.
Nelle zone di coltura della vite veniva a suo tempo utilizzato quale sostegno dei tralci ed era quindi piuttosto comune nelle campagne.

ESSICCAZIONE
Il legno presenta una forte tendenza a fessurarsi e ad imbarcarsi, quindi il procedimento di essiccazione deve venir condotto lentamente e con cura.

PESO SPECIFICO
Stagionato all'aria, il suo peso specifico varia notevolmente potendo oscillare tra i 550 e gli 850 Kg/m³.

USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE
La lavorazione è agevole e non presenta particolari difficoltà.
Giunzioni con chiodi e viti sono agevoli e tengono bene.
E' suscettibile di ottima finitura e trova largo impiego nell'industria del mobile che ne utilizza i decorativi tranciati (ogni paese ne vanta varietà di particolare pregio: vedasi l'olmo inglese, o l'olmo dei carpazi ecc.).
Trova anche impiego per listoni da pavimenti, traversine ferroviarie, oggetti decorativi anche torniti, suppellettili. Un tempo con il legno di olmo si facevano i vitoni per le presse e per i frantoi.